Roviano, Museo della Civiltà Contadina Valle dell'Aniene

Situato all’interno del Castello Brancaccio, il Museo della Civiltà Contadina è stato il primo allestimento museale di carattere demoetnoantropologico del Lazio. Organizzato per sale tematiche, il Museo conta oggi una collezione di circa duemila oggetti. L’ampia raccolta fa riferimento ai temi della pastorizia, dello scambio dei prodotti, della lavorazione della terra, della famiglia, della scuola, della religiosità popolare, del contesto territoriale.

Pur richiamandosi alla “civiltà contadina”, il Museo conserva anche elementi che esulano dall’ambito agro-pastorale e che rinviano alle trasformazioni che hanno investito a più riprese la Valle dell’Aniene. Un’intera sezione è dedicata al lavoro dei minatori, fenomeno peculiare della recente storia di Roviano.

Il Museo ospita anche una sezione archeologica, recentemente inaugurata.
Il Castello Brancaccio (che fa parte della Rete Regionale delle Dimore Storiche della Regione Lazio) domina il centro storico di Roviano ed è ben visibile sulla collina su cui si erge il piccolo borgo. Opera del X secolo dell’abbazia sublacense, a cui Roviano apparteneva, è nato per motivi difensivi nel periodo in cui la Valle dell’Aniene fu interessata dal complesso fenomeno dell’incastellamento. Alcuni locali conservano affreschi di epoca rinascimentale, tra cui spicca ilciclo di “Giuditta e Oloferne”, che si trova nella cappella (Sala della Religiosità).

Indirizzo

Contatti

Telefono: (+39) 0774.903412; (+39) 0774.903023 www.museoroviano.it
rovianomuseo@tiscali.it

Social

Credits

Testi: Emiliano Migliorini
Immagini: Centro di Documentazione “Valle dell’Aniene”

Scopri tutti i Musei del Sistema Demos

Realizzato con il sostegno della Regione Lazio, per Biblioteche, Musei e Archivi
Piano annuale 2021, L.R. 24/2019

Coordinamento tecnico amministrativo