Pontecorvo, Museo della cultura agricola e popolare del tabacco

Il Museo si snoda attraverso un percorso multilivello diviso in cinque sezioni. Ogni sezione ha una coerenza e un’ambientazione specifica pur mantenendo un’organicità generale. La parte didattica è assegnata ad una serie di pannelli e terminali multimediali che guidano lo spettatore durante il percorso che si articola in cinque sezioni. All’ingresso si trova il “vestibolo” che mira ad essere una sorta di concentrato simbolico della cultura di Pontecorvo. È il luogo della full immersion del visitatore nella “pontecorvesità” attraverso reperti museali e immagini suggestive che riproducono lo spazio-tempo antropologico della cultura agricola e popolare e del tabacco di Pontecorvo. Una serie di pannelli, raggruppati in un’unica composizione espositiva, riproducono immagini rappresentative del sistema agricolo e antropologico-culturale di Pontecorvo.

Il “Regime fondiario e mondo contadino” si concentra sull’economia agricola e sulla cultura contadina della società pontecorvese ancora presente nelle vecchie generazioni della quali sono state raccolte le testimonianze. In quest’area sono esposti reperti dell’agricoltura: macchine e utensili da lavoro; suppellettili della vita quotidiana utilizzati nella masseria. I pannelli riproducono la vita e il lavoro delle famiglie mezzadrili attraverso materiali d’archivio, testimonianze audio-video, documentazioni fotografiche.

“La coltura del tabacco” espone i processi di selezione e i sistemi di essiccazione del tabacco. In quest’area si espongono attrezzi agricoli per la produzione e la sele- zione del tabacco e trova luogo una riproduzione di un “locale di cura”, sistema di essiccazione rimasto invariato dal ‘700. Nei pannelli immagini, testimonianze e documentazioni del lavoro degli agricoltori nelle varie fasi della produzione del tabacco: dal semensaio al processo di selezione delle foglie e fino alla fase dell’essiccazione. Nella sezione riguardante l’Agenzia dei Tabacchi Le immagini testimoniano l’unitarietà di un sistema socioeconomico, produttore di ricchezza, quale quello dell’ Agenzia, che ha caratterizzato la storia di Pontecorvo, la sua realtà economica, sociale e culturale. Sono esposti macchinari di archeologi aindustriale, manufatti artigianali prodotti dagli artigiani dell’Agenzia, abiti da lavoro, registri, manifesti, materiali di archivio. I pannelli riproducono immafini e disegni che illustrano l’utilizzo dei macchinari esposti, l’ambiente di lavoro, l’attività delle tabacchine.

L’ultima sezione “Pontecorvo e la storia” mette in scena immagini e documenti d’archivio del percorso storico e della storia della produzione del tabacco a Pontecorvo. Questa sezione è divisa in due parti: la prima, ha come tema la storia del tabacco a Pontecorvo dall’introduzione in agricoltura sotto lo Stato Pontificio all’ Agenzia del Monopolio dello Stato italiano; la seconda parte, ha come tema Pontecorvo e la sua storia. Trovano luogo stampe d’epoca, materiali d’archivio, documenti e reperti fotografici.

Indirizzo

Contatti

Telefono: (+39) 340.3170618
museodeltabacco@comunepontecorvo.it

Social

Credits

Testi: Marcella delle Donne
Immagini: Daniele Quadraccia

Scopri tutti i Musei del Sistema Demos

Realizzato con il sostegno della Regione Lazio, per Biblioteche, Musei e Archivi
Piano annuale 2021, L.R. 24/2019

Coordinamento tecnico amministrativo